insta-image E finalmente posso iniziare a spiegare il mio nuovo progetto! In collaborazione con @lanificiopaoletti , che non ringrazierò mai abbastanza per il loro entusiasmo e perché mi seguno nei miei progetti folli. 😁Sto creando degli accessori #ecosostenibili di #upcycling , partendo da dei scarti tessili che sono le cimose. ⬇️⬇️⬇️ . . ➡️Sono le cimose baby! . Avete mai visto un tessuto appena tagliato dalla pezza? Se si,avrete notato che alle due estremità il bordo ha un aspetto diverso rispetto al resto del tessuto, in genere è più fitto e compatto, talvolta ha anche delle scritte come “made in...”, che nello specifico si chiama cimosa parlata. Questo bordo si chiama cimossa o cimosa e serve a dare stabilità al tessuto, ed evita le sfilacciature. In alcuni casi, viene usata come dettaglio, vedi ad esempio i jeans cimosati. . . ➡️Sono le cimose baby! /2 . In realtà la cimosa che noi vediamo nei tessuti è solo una parte della cimosa creata in tessitura. L’altra parte viene tagliata prima di andare in commercio e diventa uno scarto industriale da smaltire. . . ➡️E  che fai, le butti? Pare brutto... . Per me, cresciuta con la cultura del “non si butta via niente”, cioè se fai una torta e hai usato solo le rosse dell’uovo, poi t’inventi qualcosa per consumare anche gli albumi, vedere tutte queste montagne di cimosse che andavano buttate, era un pugno al cuore. E poi i filati usati sono di altissima qualità, la vastità di colori, texture ed effetti è presso  chè infinita. Alcuni sbrillucicano grazie al lamè o alle paillets, altri sono opachi e un pò ruvidi, fatti con la lana dell’ Alpago che mi ricorda tanto i maglioni di lana di quando ero piccola che pizzicavano anche se non erano a contatto diretto con la pelle. . Era deciso, LE CIMOSSE ANDAVANO SALVATE! 💪🏻💪🏻💪🏻 . #slowfashion #handcrafted #madeinitaly #upcycled #newproject #lanificiopaoletti #sostenibilità #modasostenibile
insta-image E finalmente posso iniziare a spiegare il mio nuovo progetto! In collaborazione con @lanificiopaoletti , che non ringrazierò mai abbastanza per il loro entusiasmo e perché mi seguno nei miei progetti folli. 😁Sto creando degli accessori #ecosostenibili di #upcycling , partendo da dei scarti tessili che sono le cimose. ⬇️⬇️⬇️ . . ➡️Sono le cimose baby! . Avete mai visto un tessuto appena tagliato dalla pezza? Se si,avrete notato che alle due estremità il bordo ha un aspetto diverso rispetto al resto del tessuto, in genere è più fitto e compatto, talvolta ha anche delle scritte come “made in...”, che nello specifico si chiama cimosa parlata. Questo bordo si chiama cimossa o cimosa e serve a dare stabilità al tessuto, ed evita le sfilacciature. In alcuni casi, viene usata come dettaglio, vedi ad esempio i jeans cimosati. . . ➡️Sono le cimose baby! /2 . In realtà la cimosa che noi vediamo nei tessuti è solo una parte della cimosa creata in tessitura. L’altra parte viene tagliata prima di andare in commercio e diventa uno scarto industriale da smaltire. . . ➡️E  che fai, le butti? Pare brutto... . Per me, cresciuta con la cultura del “non si butta via niente”, cioè se fai una torta e hai usato solo le rosse dell’uovo, poi t’inventi qualcosa per consumare anche gli albumi, vedere tutte queste montagne di cimosse che andavano buttate, era un pugno al cuore. E poi i filati usati sono di altissima qualità, la vastità di colori, texture ed effetti è presso  chè infinita. Alcuni sbrillucicano grazie al lamè o alle paillets, altri sono opachi e un pò ruvidi, fatti con la lana dell’ Alpago che mi ricorda tanto i maglioni di lana di quando ero piccola che pizzicavano anche se non erano a contatto diretto con la pelle. . Era deciso, LE CIMOSSE ANDAVANO SALVATE! 💪🏻💪🏻💪🏻 . #slowfashion #handcrafted #madeinitaly #upcycled #newproject #lanificiopaoletti #sostenibilità #modasostenibile

Welcome

The brand Paolin arises from the direct experience of Francesca.
After a Master in Fashion Design at Domus Academy and different experiences abroad, from the UK to Ecuador,
she has decided to direct her creativity towards a project of body decoration which, starting from 3D technology,
implements alternative materials combined a deep artisanal approach to define a new concept of jewellery.
A project that finds its own identity in ancient memories and far-away cultures.

Latest Products

Featured Products